Una nuova resina per la stampante 3D ARM-10

Roland DG lancia sul mercato una nuova resina flessibile per la stampante 3D ARM-10 della serie monoFab. Si tratta della PRF35-ST, una sostanza fotopolimerizzante che permetterà di ampliare il ventaglio di applicazioni realizzabili.

PRF35-ST. La nuova resina flessibile di Roland DG.

Questa nuova resina è caratterizzata da un grip e un’elasticità maggiore rispetto alla soluzione standard utilizzata sulla ARM-10: la PRH35-ST. Queste caratteristiche consentiranno a creativi come designer, progettisti e maker di realizzare prototipi e oggetti ancora più realistici: prese, maniglie, sigilli, guarnizioni e bottoni sono solo alcuni esempi.

“Da sempre, Roland DG vuole aiutare designer e altri creativi a dare forma alle proprie idee, per trasformarle in prototipi e modelli reali”, afferma Giuseppe Ponzanetti, responsabile Roland DG Mid Europe per il settore 3D. “La nostra filosofia aziendale è molto semplice: fornire gli strumenti giusti a realizzare tante diverse applicazioni. Proprio per questo abbiamo deciso di combinare la nostra stampante 3D ARM-10 con il modellatore SRM-20 per realizzare la serie monoFab. Con queste due tecnologie, il nostro obiettivo era quello di fornire la giusta soluzione alle diverse esigenze progettuali”.

Ponzanetti continua: “La nuova resina flessibile Roland DG aumenta le possibilità applicative, permettendo di ottenere modelli reali, non solo nell’aspetto”.

La resina fotopolimerizzante PRF35-ST sarà disponibile in bottiglie da 350 g. Una volta polimerizzata, gli operatori potranno facilmente svolgere le operazioni successive come la rimozione dei supporti e la lucidatura. Come la precedente resina, PRF35-ST diventa semi trasparente una volta esposta alla luce UV, se non verniciata. In caso di sovraesposizione, assume una colorazione più scura.

 

Maggiori dettagli su ARM-10