ROLAND STORIES | COVEROPOLI DI MARCO NATALE

Azienda COVEROPOLI 
 
Titolare MARCO NATALE
 
Grafico RICCARDO PONTICELLI
 
Roland in uso LEF-20
 
Città GROSSETO
 
Sito www.coveropoli.it | www.inker.it (Inker sarà on line a primavera)
 
Facebook COVEROPOLI
 
Instagram COVEROPOLI
 
Info 056428301

 

Lavorare e sperimentare sono termini strettamente legati nell’attività di un artigiano tecnologico e le prove non sono mai prive di errori, si testano materiali, si stampano, si buttano; spese e sprechi in questa fase sono all’ordine del giorno ma sono necessari per crescere, migliorarsi e rinnovarsi. In tutto questo la passione per ciò che si fa è di fondamentale importanza, Marco ce ne dà conferma raccontandoci la sua esperienza e spiegandoci come, attraverso una continua ricerca, è riuscito a costruire un’azienda giovane e dinamica. Questa è la sua storia.

"Ciao sono Marco,
proprietario di Centro Riparazioni e Coveropoli, mi è piaciuta molto la vostra idea di condividere le storie di successo dei clienti Roland così ho pensato di scrivervi per raccontarvi la mia.

Sono nato da genitori commercianti specializzati nella vendita ambulante di articoli per la cucina perciò ho avuto il privilegio di conoscere da piccolissimo il mondo del commercio, lì ho ricevuto le basi e poi l’esperienza che ho potuto mettere in pratica da adulto anche se in un campo completamente diverso da quello dei miei.

Infatti, durante l’adolescenza, ho iniziato ad appassionarmi alle arti visive e all’elettronica tanto che a 16 anni ho costruito da solo la mia prima CNC.

Grazie a questi miei interessi, a 27 anni, con alcune difficoltà ma con il supporto della mia famiglia, ho aperto Centro Riparazioni che come dice il nome si occupa di riparazione di devices.

Non è stata un’esperienza priva di errori, ho sbagliato anche in modo esagerato ma oggi riconosco che è stato fondamentale per la mia formazione personale e professionale; grazie ai miei genitori e ai consigli di una persona influente nell’ambito del commercio, ho capito che per andare avanti bisogna necessariamente incontrare il gusto dei clienti e le loro necessità, e compito arduo in questa epoca dove tutti hanno tutto, sapersi differenziare.

Sono convinto che le persone appassionate e perseveranti siano destinate a vincere così ho investito nella ricerca di nuove tecnologie e nel campo grafico, volevo distinguermi ad ogni costo e trovare il modo di dare una marcia in più a Centro Riparazioni.

Conoscendo la sublimazione ho deciso di avviare un servizio di personalizzazione, Coveropoli è partita da qui.

Immaginatevi però di gestire una grande mole di ordini con una stampantina A4 ed un gigantesco lentissimo forno cinese che acceso assorbe 4KW e rende il vostro laboratorio del tutto simile all’anticamera dell’inferno. Pensate a quante scottature. Io ho iniziato così!

Insomma, personalizzare cover era un processo complicato e macchinoso, anche farne una sola copia richiedeva tempo e costi elevati inoltre “rischiavo la pelle” ogni giorno con quel forno!

La verità è che non mi sono mai dato per vinto, ho cercato e ricercato con ogni mezzo a disposizione, sono quasi diventato un motore di ricerca vivente ma sono stato premiato scoprendo la tecnologia UV e poi Rolandil passo verso l’acquisto della LEF-20* è stato breve.

Oggi siamo in due a lavorare a tempo pieno nelle mie attività: io gestisco le riparazioni, avvio le stampe e curo le idee mentre Riccardo, il mio grafico, mette in pratica tutto ciò che mi passa per la testa.

Ho avuto la fortuna di trovare una persona capace e responsabile ma soprattutto siamo in armonia e ciò per noi è di fondamentale importanza, so di avere avuto fortuna in questo, non è facile trovare persone come lui.

Adesso, grazie alla LEF, possiamo stampare senza problemi di avvio macchine, senza il calore infernale del forno cinese, senza “incidenti” di percorso! Per esempio oggi abbiamo stampato 130 penne in una manciata di minuti utilizzando anche le dime in forex che ci siamo fatti fare su misura.

Le dime sono importantissime per noi, velocizzano il lavoro e mantengono gli oggetti al loro posto, in definitiva a noi resta solo di posizionare i pezzi al suo interno e poi via di stampa!

Le commesse scorrono facilmente, abbattiamo i costi ed aumentiamo i margini senza problemi, in più con l’inchiostro gloss e la possibilità di stampare a rilievo creiamo grafiche uniche nel loro genere e possiamo rinnovare la collezione anche una volta al mese.

Ogni lavoro che facciamo è una soddisfazione per i nostri occhi e per il nostro cuore ma quando il cliente resta affascinato dalle texture o resta stupito per l’alta qualità di stampa e per la brillantezza dei colori, ci sentiamo davvero appagati.

Per il futuro vogliamo provare a donare queste stesse nostre emozioni: sappiamo che ogni cover può avere una storia e che questa storia può essere la storia personale di ognuno, per questo sul nostro sito c’è un configuratore che permette a chiunque di disegnare in autonomia la propria cover, vedere in tempo reale il risultato ed essere non più spettatore ma parte attiva della propria creazione, della propria storia stampata.

Amo l’innovazione e mi piace rinnovarmi continuamente, quando hai a disposizione una LEF diventa facile cambiare; quando l’ho acquistata il mio obiettivo era esclusivamente la personalizzazione di cover, poi mi sono reso conto che in realtà questo era solo uno dei mille oggetti che è possibile stampare, per questo per la primavera del 2018 abbiamo previsto la messa on line di inker, un nuovo e-shop dove sarà possibile acquistare gadget come penne, specchietti e tanto altro, ovviamente da personalizzare all’istante.

Siamo in evoluzione e la nostra Storia non può far altro che continuare.

*ora LEF-200

marco_riccardo

A destra Marco Natale | A sinistra Riccardo Ponticelli.

cover_pallone_basket cover_cocktail
cover_unicorni cover_trasparente
cover_orsetti cover_medicine_stampa
cover_cocktail_su_dima
cover_farfalle cover_panda

Alcuni lavori di Coveropoli

cover_leopardo_aperta cover_leopardo_chiusa cover_leopardo_dettaglio

 

negozio_coveropoli LEF-20_LEF-200

Coveropoli, punto vendita e la LEF-20