Elementi di comunicazione per Artigiani Tecnologici. La sintesi.

La creatività è una dote, ma va gestita secondo regole precise, altrimenti, è come il ruolo del fantasista in una squadra di calcio che non possiede i "fondamentali" (chi capisce di calcio sa di cosa stiamo parlando).

Ma non solo. Creatività e capacità comunicativa vanno alimentate e cresciute con semplici e sani pasti di cultura. Una volta acquisiti i fondamentali e nutrendosi costantemente, avrete un potenziale tale da generare nuove idee da sviluppare in modo corretto.

In questo momento, è prioritaria la capacità di differenziarsi e porsi sul mercato in maniera propositiva per incrementare le occasioni di business e fidelizzare i nostri clienti, oltre ad avere la possibilità di acquisirne di nuovi.

Saper utilizzare i nuovi strumenti e comunicare in modo efficace è fondamentale!

Se siete curiosi e volete approfondire questi temi, affronteremo insieme un viaggio dentro ai 4 punti chiave per una buona comunicazione!

Inizieremo il nostro percorso dalla sintesi.

 

La Sintesi

Si giunge alla sintesi passando, obbligatoriamente, attraverso l'analisi dell'oggetto della nostra comunicazione, che ci aiuta a suddividerlo nelle sue componenti principali. 

Qual è il compito della sintesi? Ricomporre l’oggetto per una visione unitaria (quella che viene percepita appunto) ma, sostanzialmente, epurata degli elementi in eccesso. Infatti, la sintesi, in comunicazione, deve essere intesa come un processo di sottrazione che coinvolge tutti gli elementi che compongono un messaggio: siano essi grafici, visivi o verbali.

Una “purga” doverosa per togliere il superfluo e la ridondanza che minacciano la chiarezza, per raggiungere l'essenza e rendere la comunicazione immediatamente comprensibile.

Ciò è valido per il progetto di un marchio, dell'immagine coordinata, nella descrizione di un prodotto, di un servizio, nella creazione di una campagna pubblicitaria.

 

Il criterio della sintesi applicato alla progettazione del marchio "Officina Picena"

Analizzeremo insieme il caso della realizzazione del marchio sviluppato appositamente per Officina Picena, dove vedrete cosa significa applicare concretamente il concetto di sintesi.

 

Oggetto della comunicazione

Confindustria Servizi srl società strumentale di Confindustria Ascoli Piceno, necessitava di configurare un'identità nuova, ma coordinata al Sistema Confindustria, per la divisione Formazione denominata "Officina Picena". La nuova immagine doveva contemplare i seguenti aspetti:

  • Tradizione
  • Concretezza
  • Laboriosità
  • Innovazione

 

Il marchio doveva avere caratteristiche di riproducibilità tali da poter essere utilizzato anche come distintivo.

 

Sviluppo grafico del concetto di sintesi

Di seguito  i passaggi utilizzati per ideare il nuovo logo.

 

  1. Identificazione degli elementi del Campo Retorico Iconografico

 

 

Trasformazione degli elemento del Campo Retorico

 

Presentazione del logo finale


Articolo a cura di Tiziano Bollettini, direttore creativo di Hammer.

Vuoi sapere di più su questo argomento? Scrivici subito e ti risponderemo immediatamente!