I software per i plotter da taglio

Terzo appuntamento con la rubrica dedicata ai plotter da taglio, periferica base per chi opera nel mondo della comunicazione visiva. Dopo aver approfondito il funzionamento e i materiali che possono essere utilizzati con queste periferiche digitali, nel post di oggi parliamo dei software RIP.

 

I software vettoriali

Solitamente, i plotter da taglio sono già equipaggiati con appositi programmi in dotazione o possono interfacciarsi ad applicativi vettoriali comuni come CorelDRAW® oppure Illustrator® insieme al driver del plotter stesso.
Questi software sono detti vettoriali perché lavorano con vettori, permettendo di scalare e ridimensionare le immagini a piacimento senza distorsioni e cali di risoluzione (a differenza delle immagini bitmap). Queste piattaforme sono perciò vere e proprie suite
di disegno grafico, complete di tantissime funzioni.

Roland Roland CutStudio™. Il software in bundle per i plotter da taglio Roland.

 

Il Roland CutStudio™

Quando non si devono realizzare lavori particolarmente complessi, i software in bundle come il Roland CutStudio™ offrono un’ampia varietà di funzioni quali l’allargamento, la riduzione, la rotazione, il riposizionamento e
la specchiatura dell’immagine. Per lavori molto grandi è possibile utilizzare la funzione di pannellizzazione della grafica in modo da suddividere l’immagine in diverse parti più piccole. CutStudio™ lavora anche come plug-in sui software Adobe Illustrator® e CorelDRAW® e può essere lanciato direttamente da questi programmi. La compatibilità con questi due applicativi vettoriali molto diffusi, permette alle periferiche Roland d’inserirsi immediatamente nel flusso di lavoro quotidiano dell’operatore, rendendolo subito operativo.

 

                                                                                                    

 

Roland R-Wear

Oltre al RIP CutStudio™, su alcuni modelli di plotter da taglio Roland è possibile utilizzare R-Wear Studio, un applicativo specifico per realizzare abbigliamento e accessori personalizzati utilizzando gli strass. Con R-Wear, l’operatore può realizzare la grafica gestendo tutti i comandi di layout dei differenti tipi di file, selezionando da un’apposita libreria anche le forme e le dimensioni degli strass più comuni.

Una volta realizzata la grafica, il plotter da taglio taglierà il materiale selezionato (tipicamente un vinile sandblast), realizzando la dima su cui andranno poi inseriti gli strass. In questo modo, si possono realizzare delle grafiche davvero particolari e personalizzare abbigliamento e numerosi accessori.

Segui la rubrica sul nostro blog o scarica la guida dal Social Shop

Vuoi maggiori informazioni sui plotter da taglio Roland? Scrivici subito, ti risponderemo immediatamente.