monoFab. L'intervista a Motokuni Kishita, progettista del nuovo modellatore SRM-20.

Dopo aver pubblicato l'intervista al progettista della stampante 3D ARM-10Motokuni Kishita vi farà conoscere meglio il nuovo modellatore SRM-20 della serie monoFab.

 

Qual è l’obiettivo che ha guidato lo sviluppo del nuovo modellatore SRM-20 di Roland?

Il nostro obiettivo era quello di aggiornare i modellatori 3D della serie MDX-15/20 lanciati nel 2000. Questi sono stati i prodotti di maggior successo tra i nostri modellatori 3D, con oltre 10.000 unità vendute. La serie MDX-15/20 era stata progettata per fornire prestazioni ottimali sia in impieghi professionali, sia se utilizzata a livello hobbistico e amatoriale.

Queste periferiche 3D sono state utilizzate per la prototipazione, nella produzione di gioielli, nel campo della formazione e della ricerca, diventando attualmente una delle attrezzature essenziali nei Fab Lab.

La SRM-20 è facile da usare perfino per quelle persone che, per la prima volta, si affacciano al mondo dei Fab Lab e al movimento dei Maker. Velocità e precisione sono state migliorate per ampliare gli orizzonti produttivi delle persone.

 

kishita_srm-20_0.jpg

 

Può dirci quali elementi della serie MDX-15/20 avete modificato?

I nostri modellatori nascono dal concetto di “desktop fabrication” che portiamo avanti dal 1986. La nuova serie monoFab è destinata a designer e creativi, perciò, abbiamo cercato di realizzare una periferica pulita e silenziosa, ideale per essere utilizzata in ufficio o in un laboratorio.

La struttura completamente rivestita riduce il rumore prodotto durante la lavorazione e impedisce alle polveri di disperdersi nell’ambiente. Il nuovo mandrino altamente performante ha raddoppiato le prestazioni, consentendo di fresare in maniera più veloce, per risultati di altissima precisione.

 

monofab_srm-20.jpg

 

Quali sono invece le soluzioni in termini di usabilità?

In precedenza, con i modellatori convenzionali era necessario cambiare mandrino ogni volta che doveva essere usata una fresa di diverse dimensioni, allungando così i tempi di produzione. Oggi, basta sostituire la pinza e il gioco è fatto.

Il software VPanel in dotazione, permette di selezionare l’utensile e impostare il punto d’inizio della fresatura con estrema facilità, direttamente dal computer utilizzando un cursore.

Durante lo sviluppo, abbiamo tenuto in considerazione le necessità e le opinioni degli operatori, migliorando notevolmente le prestazioni e dotando la SRM-20 di alcune caratteristiche tipiche dei modellatori di alta fascia.

 

Scarica la versione integrale dell’intervista!

Vuoi altre informazioni sul nuovo modellatore di Roland? Scrivici subito per saperne di più!