Strategie web per Artigiani Tecnologici. La grafica del testo.

Una buona strategia di web marketing dovrebbe includere anche una sezione dedicata al web writing, cioè la fase della stesura di testi per il web.

Nell'articolo precedente abbiamo visto quanto sia importante ottimizzare i testi di un sito utilizzando le keyword giuste per l'indicizzazioneNell'articolo di oggi parleremo invece del vestito del testo.

Perché un testo per essere letto deve innanzitutto apparire gradevole. A volte è sufficiente dividere il testo in paragrafi, titoli, grassetti, elenchi puntati. Aggiustare lo spazio perché possa accogliere i contenuti anche, e soprattutto, a livello visivo. Di seguito una possibile formattazione, forse eccessiva, ma necessaria per darvi un esempio tangibile e lanciare qualche suggerimento.

 

La pagina web si guarda, non si legge.

  • Non copiare un testo cartaceo.
  • È difficile leggere sul monitor.

>Prima di tutto occorre distinguere i testi cartacei da quelli per il web. È sconsigliato e controproducente copiare e incollare sul web i testi di un libro, di una rivista o di una relazione aziendale.

>Leggere sul monitor non è la stessa cosa che leggere sulla carta. Ci sono delle limitazioni fisiche. Lo schermo emana fasci luminosi che compromettono la concentrazione del lettore. Sul web la concentrazione di lettura cala del 25%- 30%. Comprendere un testo, leggendo sul monitor, è più difficile. Cosa dobbiamo fare per facilitare la lettura? Semplificare la comprensione del testo con accorgimenti grafici.

La pagina web si guarda, non si legge. Cura la grafica del testo come suggerisce la guida WEB di Roland

Dare un ritmo visivo al testo.

  • Il testo è come un’immagine
  • Organizzate il testo con: paragrafi, titoli, grassetto e immagini.
  • Preparate la versione stampabile.
  • Il mouse è peggio di un telecomando.

>La pagina web è innanzitutto un’immagine. Il testo è percepito come una figura. Quindi immaginate di collocare il testo in uno spazio e dategli un ritmo visivo.

>Quando accede ad una pagina web, l'utente non legge. Piuttosto scansiona la pagina in cerca di punti di approdo. Saltella da un punto all'altro del testo cercando di capire sommariamente di che parla. Quindi, diamogli questi elementi sui cui saltellare. Suddividete il testo in paragrafi tematici. Un concetto alla volta. Date loro un titolo e un sottotitolo. Grassettate le parti fondamentali. In questo modo l'utente potrà cogliere l'argomento a colpo d’occhio. Se interessato, approfondisce. Ricordate: comprendere senza fatica è gratificante. È un’esperienza che attrae.

>Leggendo il grassettato si dovrebbe avere un sunto dell'articolo. Se l'utente lo trova interessante deciderà di approfondire e perché no, anche di stamparlo. Quindi, è bene curare anche la versione stampabile. Sulla carta lo spazio ha un altro valore. Fate in modo che l'utente, stampando, non debba usare troppa carta. Eliminate dalla versione stampabile elementi e spazi superflui.

>Attenzione! La concorrenza nel web è altissima. L'offerta è illimitata e l'utente è poco intenzionato a concentrarsi. Quindi, rendete accessibili i contenuti. Il mouse è peggio di un telecomando.

Cura la grafica del testo. L'utente è poco intenzionato a concentrarsi.

Una dimostrazione

Proviamo a leggere lo stesso testo senza impaginazione.

La pagina web è innanzitutto un’immagine. Il testo è percepito come una figura. Quindi immaginate di collocare il testo in uno spazio e dategli un ritmo visivo. Quando accede ad una pagina web, l'utente non legge. Piuttosto scansiona la pagina in cerca di punti di approdo. Saltella da un punto all'altro del testo cercando di capire sommariamente di che parla. Quindi, diamogli questi elementi sui cui saltellare. Suddividete il testo in paragrafi tematici. Un concetto alla volta. Date loro un titolo e un sottotitolo. Grassettate le parti fondamentali. In questo modo l'utente potrà cogliere l'argomento a colpo d’occhio. Se interessato, approfondisce. Ricordate: comprendere senza fatica è gratificante. È un’esperienza che attrae. Leggendo il grassettato si dovrebbe avere un sunto dell'articolo. Se l'utente lo trova interessante deciderà di approfondire e perché no, anche di stamparlo. Quindi, è bene curare anche la versione stampabile. Sulla carta lo spazio ha un altro valore. Fate in modo che l'utente, stampando, non debba usare troppa carta. Eliminate, dalla versione stampabile, elementi e spazi superflui. Attenzione! La concorrenza nel web è altissima. L'offerta è illimitata e l'utente è poco intenzionato a concentrarsi. Quindi, rendete accessibili i contenuti. Il mouse è peggio di un telecomando.

Come potete vedere, non è allettante come il precedente. Un testo serrato, che occupa tutto lo spazio non respira. Non fa respirare neanche il lettore che, scoraggiato, passerà ad altro. Peccato! Perché ciò che avevate scritto era davvero di qualità e molto interessante.

Seguite la rubrica in esclusiva su questo blog non perdetevi i prossimi post! 

Vuoi sapere di più su questo argomento? Scrivici subito e ti risponderemo immediatamente! Articolo a cura di Norz Web Marketing